DOLLMAR S.p.A. da oltre 60 anni al servizio del cliente

SMA SERBATOI: Conversione nanotecnologica e resistenza alla corrosione

16 giugno 2017 Pubblicato in: Novità e normative 0 Commenti

serbatoiL’azienda SMA Serbatoi nasce nel 1963 a San Prospero di Parma come piccola officina meccanica. Oggi l’azienda conta 170 dipendenti ed occupa una superficie di oltre 75.000 mq, con due diversi stabilimenti in Italia ed una stabilimento in Serbia. SMA Serbatoi è specializzata nella progettazione e nella fabbricazione di serbatoi metallici per autocarri, veicoli rotabili, mezzi di trasporto, imbarcazioni. Leader di mercato in Italia, ha recentemente installato un impianto di verniciatura nello stabilimento serbo, vicino a Belgrado. La gamma produttiva è composta di serbatoi per olio idraulico, carburante, aria compressa, serbatoi misti per olio e gasolio e serbatoi per acqua. I serbatoi hanno ottenuto le certificazioni da TÜV Bayern, dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti italiano, da ASME USA, Bureau Veritas ICEPI e RINA.

Il processo produttivo dei serbatoi

La lavorazione dei serbatoi parte dalla lamiera stampata sottoposta a piegatura. In seguito, si procede con la creazione dei fondi laterali e delle paratie, con la saldatura longitudinale e con il montaggio di fondi e coperchi per la chiusura dell’involucro. Nei due stabilimenti italiani vengono prodotti i serbatoi per carburante a olio e per aria compressa mentre nello stabilimento serbo vengono prodotti i serbatoi per olio e carburanti in acciaio al carbonio.

Il pretrattamento nanotecnologico

L’azienda SMA ha attualmente integrato il recente impianto di verniciatura installato in Serbia con un modulo di pretrattamento Prometeus versione nano. Il pretrattamento, eseguito a spruzzo, è costituito da uno stadio di fosfosgrassaggio con prodotti chimici forniti da Dollmar Spa, seguito da due risciacqui, un risciacquo con acqua demineralizzata di ricircolo e un risciacquo con una rampa con acqua demineralizzata proveniente direttamente dall’impianto di osmosi. Al termine di queste fasi, è situato il modulo di nebulizzazione PROMETEUS per la conversione nanotecnologica. Il Prometeus è costituito dall’unità centrale nella quale la soluzione è preparata e controllata anche nel caso in cui i reflui dovessero essere riutilizzati. I moduli sono forniti di rampe di ugelli in acciaio inox installabili all’interno del tunnel e, se necessario, dal sistema automatico di controcorrente per il recupero e il rinnovo delle acque di risciacquo secondo i parametri di processo impostati. L’installazione di questa soluzione ha consentito di non inserire una fase di fosfatazione, evitando in questo modo di dover smaltire acque e fanghi.

In un’ottica di miglioramento continuo e in base ai risultati ottenuti finora, la Sma Serbatoi prenderà in considerazione la possibilità di introdurre il ciclo di pretrattamento e il modulo di conversione nanotecnologica PROMETEUS anche nello stabilimento di San Secondo di Parma.

Estratto da IPCM n°45 maggio/giugno 2017

Per leggere l’articolo integrale scarica il pdf

Social networks

    Commenta